x 

Carrello vuoto

A puntare i riflettori sul commercio illegale di medicinali contraffatti è Domenico Di Giorgio, dirigente dell'Unità prevenzione della contraffazione dell'Aifa

Quello dei «farmaci contraffatti su Internet è un trend in forte crescita in Europa. Che va di pari passo con l'alfabetizzazione informatica e che, quest'anno, ha registrato un incremento anche in Italia. In particolare attraverso i canali che portano dal web a "botteghe" illegali come palestre e negozietti. Ma anche al fenomeno delle cosiddette "farmacie dormienti": spazi nascosti ad arte su inconsapevoli siti ufficiali, che a volte si celano anche negli spazi online di ignare università», per propagandare pillole dell'amore o dimagranti "taroccate". A puntare i riflettori sul commercio illegale di medicinali contraffatti è Domenico Di Giorgio, dirigente dell'Unità prevenzione della contraffazione dell'Aifa (Agenzia italiana del farmaco). Dalle pillole "fotocopia" prive però di principi attivi, ai presunti prodotti naturali che invece contengono farmaci, i medicinali taroccati in commercio sono sempre più numerosi. Proprio in considerazione dei rischi per la salute legati a questo fenomeno, l'Aifa e Impact Italia (la task-force nazionale per la lotta alla contraffazione farmaceutica) hanno organizzato, «in collaborazione con le agenzie farmaceutiche di Belgio, Portogallo e Spagna, un incontro via web svoltosi stamattina per fare il punto sulle attività di contrasto del fenomeno in corso nei rispettivi Paesi», ricorda Di Giorgio. «Dal confronto operativo - prosegue - abbiamo scoperto che il problema dei falsi farmaci online è comune, come dimostrano i sequestri di finti integratori a base di sibutramina e sildenafil in Portogallo e Belgio, alla commercializzazione di prodotti illegali nei negozi etnici». Fenomeni pericolosi per la salute di chi compra e assume questi prodotti, contro i quali i Paesi hanno messo in campo misure diverse. «Gli spagnoli - spiega Di Giorgio - hanno rinforzato la fase di investigazione via web, i portoghesi hanno puntato piuttosto su una normativa stringente in materia e su una informazione pressante ai consumatori, diffusa anche online», dice l'esperto dell'Aifa. E in Italia? «Insieme ai controlli e alle indagini, che hanno portato a importanti sequestri anche di recente, nel nostro Paese si sta monitorando attentamente il fenomeno della commercializzazione online, che mostra la capacità di adattarsi ai vari mercati». In Italia, ad esempio, dal web si passa spesso a canali di commercio illegale come palestre e negozietti.

Fonte: Farmacista33

CONTATTI

Farmaplanet.it la tua farmacia online
c/o Farmacia Centrale
via Cristoforo Colombo, 16
30031 Dolo (VE)

tel 041.5101021 - fax 041.5128631
email informazioni@farmaplanet.it

orari da lunedì a venerdì
negli orari 8.30-11.30 - 15.30-18.00

NEWSLETTER

Iscriviti all Newsletter di Farmaplanet per ricevere le offerte ed i coupon validi per gli sconti alla cassa !

captcha 

ACQUISTI SICURI

acquisti paypal PAYPAL VERIFIED
SSL SECURE SITE